Il sommozzatore

Titolo: Il sommozzatore

Sottotitolo: Trattato d’immersione con autorespiratore

Autori: Pederzini Alessandro (1926) – Roghi Gianni

Casa editrice:  Pescasport (Genova)

Anno di pubblicazione: 1960

Pagine: 287

Formato: 14,0 x 20,0

Prezzo di copertina: lire 2.000

Argomento: Subacquea

Indice: Prefazione – L’acqua e l’uomo – La respirazione in immersione – Apparecchi per l’immersione – L’attrezzatura – Manutenzione e ricarica degli autorespiratori – Tecniche di immersione – Gli incidenti – L’ambiente marino dei sommozzatori.

Un manuale , il primo in Italia, per le immersione con autorespiratore, scritto a quattro mani da Gianni Roghi e Alessandro Pederzini (Cairo, 1926), entrambi -all’epoca- con esperienze di istruttori federali, di membri del CIRS (Centro Italiano Ricercatori Subacquei) e di grandi pionieri dell’attività subacquea con autorespiratore ad aria compressa. Il titolo completo è “Il sommozzatore – trattato d’immersione con autorespiratore”
1960, ottobre. Edizioni PescaSport- Genova

Dalla prefazione:
Questo libro è il prodotto di un lavoro in parte originale, in parte di compilazione. La parte originale comprende tutto ciò che riguarda la tecnica dell’immersione e la trattazione dell’attrezzatura. In essa si è versata la nostra esperienza personale, le cognizioni che noi stessi abbiamo ricavato dalla pratica e che abbiamo raccolto dall’esperienza altrui.
Per la parte di compilazione, che riguardai dati scientifici e tecnologici, ci siamo valsi dei testi più qualificati e delle pubblicazioni più recenti della letteratura internazionale. Originale, peraltro, è l’impostazione e lo sviluppo di tutta la materia, che è stata interamente ripensata per produrre un trattato organico, ideato e scritto appositamente per il sommozzatore.
Abbiamo raccolto argomenti e dati soprattutto dai seguenti volumi: La plongée della Marina francese, Traité de plongée di Guillerme e Rivoire, Deep diving di R. Davis, Scendete sott’acqua con me di D. Marcante, Bollettino e Atti 1956 e Bollettino e Atti 1958-1959 del Centro Italiano Ricercatori Subacquei.
Ringraziamo in particolare il capitano di corvetta Duray, comandante del Groupe d’Etudes et de Recherches Sous-marine, per averci autorizzato a riprodurre le tabelle di decompressione messe a punto per la Marina francese.
Lo scopo di questo libro è di offrire al sommozzatore un manuale che, in forma rigidamente didascalica, risponda a tutti i suoi problemi, nei limiti di quanto si conosce sulla teoria e sulla pratica di questa nuova attività. Il sommozzatore, oggi, è ancora un pioniere, ma già ricco di una certa esperienza, la quale costituisce il primo capitale da cui verranno grandi frutti.
Il nostro libro puntualizza la consistenza di questo capitale tecnologico, e in un certo modo ne fa l’inventario.
Non abbiamo voluto, sia chiaro, fare una rassegna delle attività possibili del sommozzatore (biologia, geologia, speleologia, archeologia, oceanografia, turismo, ecc.). Ognuna di esse, infatti, si presenta già oggi come una specializzazione, e per trattare compiutamente di ciascuna avremmo dovuto dilatare a dismisura il nostro volume, falsandone il carattere e gli intendimenti. Consci, tuttavia, dell’opportunità di bene indirizzare il sommozzatore che desideri approfondire argomenti specifici, o prepararsi in qualche specializzazione, abbiamo studiato una bibliografia essenziale, in cui sono compresi i testi più autorevoli e informativi per vari generi di attività sommozzatoria.
Detto questo ai sommozzatori, neofiti ed esperti, non ci rimane che segnalare a tutti coloro che si occupano di immersioni, per lavoro o per scienza, la conclusione implicita di questo volume: il sommozzatore è destinato a divenire in tempo assai breve uno dei principali personaggi della nostra epoca. Convenientemente attrezzato, può già vantaggiosamente sostituire il palombaro in quasi ogni circostanza e per qualsiasi genere di lavoro, può compiere agevolmente lavori al palombaro impossibili, riduce enormemente le spese; ma soprattutto può condurre per la prima volta l’autentica esplorazione dei fondali marini continentali.

I diritti dei testi e/o delle immagini di questo libro appartengono alla casa editrice e/o agli eredi dell’autore.

 La recensione ha il solo scopo di far conoscere una pubblicazione d’epoca.